Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie.

BONUS ENERGIA

SOS TURISTA

SPORTELLO MIGRANTI

VITTIME DELLA STRADA

SPORTELLO TRANS

SOVRAINDEBITAMENTO

SANITA' SALUTE

CRIF

LUDOPATIE

SPORTELLO NOTAIO AMICO

DISABILITA'. TUTELA DEL DIRITTO ALLA SALUTE. NO ALLA RIDUZIONE DELLE PRESTAZIONI ASSISTENZIALI.

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

La Federconsumatori Campania ha incontrato a Torre del Greco, il giorno 25-5-2017, il direttore generale dell'Asl Napoli 3Sud per discutere della situazione di grave disagio in cui versano i cittadini del territorio per la mancata, o comunque insufficiente, erogazione del servizio di riabilitazione dei soggetti disabili o affetti da gravi patologie.
Tale incontro segue una grande mobilitazione di tutti gli utenti, i quali hanno espresso, con grande convinzione, il proprio malessere nei confronti della grave limitazione (se non addirittura interruzione) del servizio di riabilitazione, messo in atto dalla Direzione Generale dell'ASL.
In particolare, la Federconsumatori ha rigettato con forza il tentativo di procedere ad una drastica riduzione delle prestazioni assistenziali, posto in essere anche con quanto previsto dalla delibera 297 del 6 maggio. Tale delibera,infatti, prevede, con la pretesa di procedere ad una ristrutturazione delle prestazioni sanitarie , ad una discriminazione inaccettabile tra gli utenti, dando vita ad un'esclusione di coloro che siano oggetti di tali prestazioni già da alcuni anni, a beneficio di coloro che si trovano nelle liste di attesa.
La Federconsumatori Campania, dopo un acceso confronto durato circa quattro ore, ribadisce e sostiene, facendosi portavoce delle perplessità delle famiglie delle persone diversamente abili e di coloro che si trovano immersi in lunghissime liste d'attesa, l'irrinunciabilità dei seguenti punti:
1) qualsiasi politica di risparmio è ben accetta e sarà condivisa solo se colpirà i veri centri di sperpero, dove si può annidare anche la corruzione e il malaffare, ma sarà duramente contrastata se vuole scaricare sulle spalle dei cittadini più deboli e indifesi i costi della ristrutturazione finanziaria;
2) l'accesso alle cure deve essere garantito a tutti gli aventi diritto alle prestazioni sanitarie previste dalla legge;
3) occorre ridefinire i parametri economici richiamati dalla delibera 297/17, che richiama i tetti economici degli anni 2011 2012, sapendo che, dal 2013, il fabbisogno economico delle prestazioni sanitarie è aumentato in misura esponenziale, specialmente nel settore dell'autismo;
4) bisogna garantire equità e uniformità di erogazione delle prestazioni da parte di tutti i distretti sanitari ricadenti nel territorio Dell'Asl Napoli3sud;
5) è fondamentale l'individuazione delle somme e dei finanziamenti occorrenti, suddividendoli per tipologia di intervento riabilitativo, destinando cifre sufficienti alla cura di tutti i casi oggi in lista d'attesa e non selezionando tra gli aventi diritto.
La Federconsumatori Campania ribadisce il proprio impegno a fianco di tutti gli utenti, al fine di ripristinare e salvaguardare il diritto alla salute, oggi fortemente messo in discussione.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna