Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie.

EMERGENZA COVID 19

BONUS ENERGIA

SOS TURISTA

SPORTELLO MIGRANTI

CONCILIAZIONI RC

SOPPRESSIONI EAV

SOVRAINDEBITAMENTO

SANITA' SALUTE

FUSIONE

LUDOPATIE

TREFILETTI A NAPOLI. Convegno Nazionale "Le strategie italiane dei servizi per il Gioco d'Azzardo Patologico: orientamenti e prospettive"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

banner convegno 30 no ludopatia

In seguito al Decreto Balduzzi, che ha previsto l'introduzione del gioco d'azzardo nei LEA, i servizi per dipendenze italiani hanno realizzato una molteplicità di esperienze di servizi pubblici e del terzo settore di grande interesse e innovatività. Nello stesso tempo diversi Comuni, e tra questi il Comune di Napoli, hanno approvato e dato attuazione a Regolamenti che prevedono regole nella distribuzione dei luoghi nei quali è possibile giocare d'azzardo a vario titolo ed un intervento circa gli orari di apertura.

Le strategie delle ASL e dei Comuni si sono rivolte a dare una risposta efficace ed in tempi utili alla diffusione del gioco d'azzardo patologico con azioni differenziate e mirate a contenere l'offerta, ad offrire cure appropriate e a potenziare le competenze e le strategie personali e collettive per evitare ogni forma di dipendenza. L'Assessorato al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli e la UOC/Coordinamento Dipendenze della ASL NA1 Centro organizzano un Convegno Nazionale che prevede la partecipazione di esperti, ricercatori, operatori di alcune tra le più significative esperienze italiane di Servizi Pubblici e di breve residenzialità gestiti dal Terzo Settore. Il Convegno intende promuovere un confronto aperto sugli indirizzi originali, comuni e plurali della comunità degli operatori, degli studiosi del fenomeno e dei policy maker dei Comuni italiani anche nella prospettiva di creare un network di confronto.

IL PROGRAMMA
Ore 9.00 ­ APERTURA DEI LAVORI
Saluti del Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris
Ore 9.30 ­ INTRODUZIONE
Stefano Vecchio: Verso un modello italiano di interventi sul Gioco d'Azzardo Patologico
Ore 10.00 ­ 1° SESSIONE: ORIENTAMENTI ATTUALI
10.00 Sara Rolando: Il sistema di regolazione del gioco d'azzardo in Italia: peculiarità, giustificazioni e controargomentazioni
10.25 Mauro Croce: L'azzardo made in Italy: dalla schedina alle start machines
Ore 10.50 ­ BREAK
Ore 11.00 ­ 2° SESSIONE: PROSPETTIVE ORGANIZZATIVE, OPERATIVE E CULTURALI DEI SERVIZI PUBBLICI E DEL
TERZO SETTORE
Coordina: Riccardo De Facci
11.00 Luigia Cappuccio: Il circuito integrato delle offerte e delle prestazioni della UOC Dipendenze della ASL NA1 Centro
11.25 Paolo Jarre: GAP: consumo controllato e riduzione del danno: l'esperienza della ASL TO3 Piemonte
11.50 Graziano Bellio: Dal modello patogenetico di Blaszczynski alla costruzione del programma terapeutico
12.15 Riccardo Zerbetto: I Programmi Residenziali Intensivi Brevi (Prib) per giocatori d'azzardo: 10 anni di esperienza di Orthos
12.40 Marina Abrate: L'esperienza residenziale per i giocatori d'azzardo patologici: i progetti Pluto e Festà
Ore 13.05 BREAK PRANZO
Ore 13.45 ­ 3° SESSIONE: DIBATTITO
Giorgio Di Lauro: Il servizio per i giocatori d'azzardo patologici dell'ASL Na 2 Nord
Aniello Baselice: Le attività del centro Logos onlus Salerno
Esperienze di Servizi pubblici napoletani
Silvana Caruso: Le attività del Centro Diurno Arteteca
Luigi de Matteis: lo sportello integrato della UO SerT DSB 33
Gennaro Pastore: lo "spazio" di servizio della UO SerT DSB 27
Ore 15.00 ­ 4° SESSIONE: TAVOLA ROTONDA
Riccardo de Facci, Angela Fioroni, Paolo Jarre, Associazione Mettiamoci in Gioco, Enrico Panini, Ciro Esposito,
Rosario Trefiletti, Stefano Vecchio
I compiti dei Comuni nella regolamentazione dell'offerta cittadina di GA, le interazioni con le attività dei servizi
pubblici e del terzo settore, il dialogo e la collaborazione con l'associazionismo
Ore 16.00 ­ CONCLUSIONI DELL'ASSESSORE ENRICO PANINI

I RELATORI
Marina Abrate Responsabile Progetti Pluto e Festà Reggio Emilia
Aniello Baselice Presidente Gruppo LOGOS onlus Salerno
Graziano Bellio Dipartimento per le Dipendenze di Castelfranco Veneto, Azienda Ulss n. 2 Marca Trevigiana
Luigia Cappuccio Referente GAP UOC Dipendenze ASL NA1 centro
Silvana Caruso Responsabile UO SerT DSB 30 e Centro diurno Arteteca ASL NA1 Centro
Mauro Croce Docente Patologia delle Dipendenze Università Valle d'Aosta
Riccardo De Facci Vice Direttore Nazionale CNCA
Luigi De Matteis Responsabile UO SerT DSB 33 ASL NA1 Centro
Giorgio Di Lauro Direttore Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL NA2 Nord
Ciro Esposito Comandante Polizia Locale di Napoli
Angela Fioroni Lega delle Autonomia Locali
Paolo Jarre Direttore Dipartimento Patologie delle Dipendenze ASL TO3 Piemonte
Enrico Panini Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli
Gennaro Pastore Responsabile UO SerT DSB 27 ASL NA1 Centro
Sara Rolando Eclectica Istituto di Ricerca e Formazione Torino
Rosario Trefiletti Presidente Nazionale Federconsumatori
Stefano Vecchio Direttore UOC/Coordinamento Dipendenze ASL NA1 Centro
Riccardo Zerbetto Direttore Progetto Orthos Siena, co­fondatore di Alea

Segreteria organizzativa: Assessorato al Lavoro del Comune di Napoli
Tel. (+39) 081 7954200­4206 · Fax (+39) 081 7954197
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. · www.comune.napoli.it

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna