Questo sito usa i cookie di terze parti per migliorare i servizi e analizzare il traffico. Le info sulla tua navigazione sono condivise con queste terze parti. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie.

Fisco: positiva l’approvazione dell’ecobonus. Ora si lavori per renderlo stabile e permanente

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Categoria principale: comunicati stampa
Categoria: energia, servizio idrico
Creato Venerdì, 31 Maggio 2013 22:10
Scritto da Federconsumatori Campania
Visite: 819

 

L'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri dell'ecobonus per gli interventi di riqualificazione energetica dei privati e dei condomini è un'ottima misura, che sicuramente aiuterà il settore dell'edilizia e contribuirà al rilancio dell'occupazione ed alla ripresa dell'intera economia italiana.

Particolarmente positivo l'innalzamento della soglia della detrazione al 65%, l'estensione ai condomini ed agli interventi antisismici.

"Il prossimo passo da compiere in fase di conversione è la definitiva stabilizzazione di tale misura, nonché il recepimento della direttiva UE sull'efficienza energetica in edilizia." – dichiara Mauro Zanini, Vice Presidente Federconsumatori.

Non ci sono, infatti, alternative alla stabilizzazione degli incentivi per la green economy ed alla certificazione energetica maggiormente vincolante, indispensabili per un miglioramento del patrimonio abitativo e dell'efficienza energetica.

I risparmi stimati sulle bollette sono tra il 10% e il 50%, sia per gli immobili da riqualificare che per le nuove costruzioni.

Cifre consistenti, soprattutto considerando i livelli record raggiunti dalle tariffe di energia elettrica e gas.

Il tema della riqualificazione "abitativa" è centrale per la ripresa, lo sviluppo sostenibile e la sicurezza degli edifici nel nostro Paese.

In tal senso riteniamo opportuno integrare l'ecobonus con apposite disposizioni per la messa in sicurezza delle abitazioni e delle attività industriali per i comuni Terremotati.

Non dimentichiamo, infine, che la stabilizzazione degli incentivi aiuterebbe in maniera determinante a contrastare il fenomeno dell'economia sommersa, ancora ampiamente diffuso nel settore dell'edilizia.